Detrazioni familiari a carico

 

VOLANTINO INFOCAAF detrazione familiari a carico (pdf)

 

A chi spettano

A tutti i contribuenti residenti e non in Italia che producono redditi nel nostro paese.

Soggetti che possono essere considerati fiscalmente a carico

Coniuge non legalmente ed effettivamente separato.
Figli, naturali riconosciuti, adottivi,affidati o affiliati.
Anche se NON conviventi con il contribuente che sostiene il carico fiscale.

Altri familiari di cui all'art. 433 del codice civile:
- Coniuge legalmente ed effettivamente separato
- Discendenti dei figli
- Genitori e ascendenti prossimi,anche naturali
- Genitori adottivi
- I generi e le nuore
- Suocero e suocera
- Fratelli e sorelle, anche unilaterali

Il contribuente che sostiene il carico fiscale deve:
- convivere con i familiari
Oppure
- erogare agli stessi assegni alimentari NON risultanti da provvedimento dell'autorità giudiziaria.

Il reddito complessivo del soggetto fiscalmente a carico NON deve superare € 2.840,51 nell'anno d'imposta.

Limite del reddito

Un familiare, per essere considerato fiscalmente a carico di un altro, deve possedere un reddito complessivo non superiore a € 2840,51, al lordo di eventuali oneri deducibili sostenuti.
Il predetto limite è da considerarsi su base annua a prescindere da eventuali periodi di non occupazione del familiare. Pertanto, se al termine del periodo d'imposta il familiare possiede un reddito complessivo superiore a detto limite, il contribuente non ha diritto ad alcuna detrazione, neppure per i mesi in cui il familiare è stato privo di reddito ed anche se il reddito è stato prodotto nell'ultimo giorno del periodo d'imposta considerato.